Prevenzione rischio gelate - Vine Master Pruners

Home Forums EXPERIENCE CHIEDI CONSIGLIO – ASK FOR ADVICE Prevenzione rischio gelate

  • Prevenzione rischio gelate

  • LucaM

    Member
    1 Maggio 2021 at 11:21

    Ciao a tutti, secondo voi c’è qualcosa che si può fare al livello di gestione delle piante per abbassare il rischio danno da gelate primaverili?

  • Simone

    Member
    1 Maggio 2021 at 21:08

    Noi quest’anno abbiamo potato tardi. Non che sia una tecnica sempre valida, dipende un pò dai tempi in cui si verificano questi abbassamenti di temperatura. Quest’anno con gelate nella prima metà di Aprile, si poteva in certi casi riuscire a sfuggire.

    Dipende anche dalla zona di impianto dei vigneti. Aumentano sempre di più gli impianti in zone a dir poco rischiose. Penso ad aree di fondovalle o vicino ai corsi d’acqua e fonti di umidità. Quest’anno chi ha azzardato impianti in queste zone non ha avuto scampo. In certi casi si sono avuti, purtroppo, danni ingenti anche in zone vocate…

    • This reply was modified 2 weeks, 2 days ago by  Simone.
    • LucaM

      Member
      4 Maggio 2021 at 14:12

      Ciao Simone… forse ritardare al più possibile la potatura in effetti potrebbe diminuire un po’ il rischio… Grazie.

  • danielecomper

    Member
    8 Maggio 2021 at 16:43
    • danielecomper

      Member
      8 Maggio 2021 at 16:47

      condivido questi due articoli che, secondo me, offrono moltissimi spunti sulle strategie da attuare per limitare i danni da gelata, a partire dalla scelta varietale pre-impianto, alla forma d’allevamento, alle pratiche agronomiche immediate ed “economiche”, fino a quelle più onerose.

      • LucaM

        Member
        11 Maggio 2021 at 09:44

        Grazie Daniele, sono interessanti, soprattutto quello su “vigne, viti & qualità”. Parla anche quello di potatura tardiva comunque. Mi sembra interessante la tecnica della rifinitura tardiva, ma secondo te le piante possono avere dei problemi con il fatto che perdono molta linfa con il taglio?

        • danielecomper

          Member
          13 Maggio 2021 at 12:00

          ho lo stesso tuo dubbio 😅 di sicuro entrano in gioco diverse variabili, tra cui in primis la varietà e la vigoria del vigneto. Un mio collega esegue la potatura tardiva, all’epoca del pianto, per contrastare l’ingresso di funghi responsabili del mal dell’esca. Anche li, ha senso?

Log in to reply.

Original Post
0 di 0 posts June 2018
Now